La nostra programmazione 2021: il volontariato dei territori alla luce della pandemia, le linee strategiche, le attività e i progetti

Sostenere gli enti del terzo settore in quello che si annuncia un anno critico per le conseguenze della pandemia, garantire la vicinanza del centro di servizi alle associazioni e alle nuove forme di cittadinanza attiva dei territori, facilitare il collegamento tra i diversi attori pubblici e privati delle comunità per fare crescere la solidarietà e l’intrapresa sociale, favorendo il coinvolgimento dei giovani nel volontariato.

Riparte da sfide importanti la nuova Programmazione 2021 del CSV Terre Estensi, frutto di un intenso lavoro di ricerca e confronto dei due CSV di Ferrara e di Modena – interessati dalla fusione a inizio 2020 – a partire dai bisogni delle associazioni territoriali e delle comunità.

“E’ un documento programmatorio molto importante quello che vi presentiamo, perché nasce in un contesto sociale davvero complesso per tutte le realtà associative che come Csv sosteniamo da oltre 20 anni”, introduce Laura Roncagli, vicepresidente di CSV Terre Estensi. “La pandemia ci ha messi tutti a dura prova tutti ma, come potrete leggere, da questo documento emerge un mondo che combatte e non si arrende. La dimostrazione di tutto ciò si può capire dalla minuziosa analisi che viene tracciata in queste pagine, a partire dalle nostre realtà associative che si attivano nelle e per le comunità del territorio. Le azioni strategiche che abbiamo definito quest’anno, nel rispetto dei principi previsti dal Codice del Terzo Settore*, nascono proprio da questo processo condiviso di ascolto e di confronto, maturato dal nuovo CSV in dialogo con i territori. Abbiamo investito molto sulla vicinanza del Csv ai territori, sul rafforzamento delle reti solidali di comunità legate al contrasto delle fragilità sociali, sui percorsi con i giovani e con le scuole, ma anche sulla formazione e il supporto degli enti di terzo settore e alle nuove forme di cittadinanza attiva, che sono antenne preziose sui nuovi bisogni del territorio. Ciò che auspichiamo di più è dare un sostegno importante perché il motore del volontariato sia base di sviluppo per una comunità sempre di più solidale”

>>> CLICCA DOPO I 2 PUNTI PER SCARICARE IL DOCUMENTO : CSV Terre Estensi_Programmazione 2021.pdf

*Principi previsti dal Codice del terzo Settore per l’erogazione di servizi con risorse FUN (Fondo Unico Nazionale):
Principio di qualità, economicità, territorialità e prossimità;
Principio di universalità, non discriminazione e pari opportunità di accesso;
Principio di integrazione
Principio di pubblicità e trasparenza