Un’iniziativa dei Fondazione A.c.a.re.f e di Lions Club Estense dedicata al sostegno e all’integrazione di ragazzi con disabilità

Il Lions Club Estense di Ferrara e la Fondazione A.c.a.re.f Onlus, da anni impegnati su temi di interesse sociale, hanno deciso di unire le proprie competenze e di regalare a un gruppo di ragazzi con disabilità psico-fisiche provenienti da Lubiana (Slovenia), una settimana ricca di progetti e divertimento a Lido di Pomposa.
All’iniziativa hanno partecipato dieci ragazzi sloveni che hanno vissuto un’esperienza di semi-autonomia lontani dalle proprie famiglie e dalla quotidianità, presso il Camping Florenz del lido di Pomposa di Ferrara, dal 2 al 9 giugno.

Un’esperienza molto ricca dal punto di vista personale, grazie ai percorsi didattico-educativi e ludici e anche a livello
sociale e relazionale. La presenza di ragazzi con disabilità hanno arricchito l’intera comunità, dimostrando che limiti o barriere associate a condizioni personali, sociali e culturali, possono essere abbattute in presenza di una collettività consapevole e partecipe.

“Il progetto che abbiamo proposto ai nostri ragazzi – spiegano Paolo Bassi, presidente del Lions Club Estense Ferrara e Silvio Sivieri, presidente della Fondazione A.C.A.RE.F. – ha avuto un grande successo e si è dimostrato arricchente non soltanto per i ragazzi che hanno partecipato, ma anche per chi, come noi, gli è stato accanto e ha condiviso con loro
la quotidianità”.

Le due organizzazioni promotrici hanno dato nuova linfa vitale ad un progetto già iniziato nel 2018 dal gruppo Lions di Ferrara, rendendolo ancora più ricco di iniziative e proposte didattico-culturali. Fra tutte, la visita alla città di Ferrara e al centro storico, dove il gruppo si è cimentato nella comprensione della lingua italiana e del dialetto ferrarese. Una cultura
diversa dalla propria, ma non così lontana. Proseguono Bassi e Sivieri: “L’accoglienza e l’affetto ricevuti da questi splendidi ragazzi hanno reso questa esperienza davvero indimenticabile, e speriamo di poterla riproporre anche il prossimo anno”.