La Camera di Commercio di Ferrara, in applicazione delle funzioni ad essa assegnate dalla Legge 107/2015 (c.d. Legge sulla “Buona Scuola”) e dal D.Lgs. 219/2016 in materia di alternanza scuola-lavoro, nonchè per favorire un rapporto costante e proficuo tra mondo della formazione e del lavoro a vantaggio del sistema economico locale, intende promuovere:

  • l’inserimento di giovani studenti in percorsi di alternanza scuola-lavoro da realizzarsi nel corso dell’ A.S. 2018/2019;

  • la realizzazione di percorsi formativi innovativi mediante le formule del Project Work o dell’Impresa Formativa Simulata;

  • l’iscrizione delle imprese ospitanti nel Registro nazionale per l’alternanza scuola-lavoro.

La nuova edizione 2019 del “Bando per la concessione di contributi ad imprese ed enti per l’attivazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro, anche nella formula dei project work e/o dell’impresa formativa simulata” prevede contributi a fondo perduto per Imprese, Enti e Scuole, a parziale copertura dei costi sostenuti per la progettazione e lo svolgimento dei percorsi formativi.

Chi può fare domanda (art. 3 del bando)

Possono presentare richiesta sul bando per ottenere i contributi:

  • imprese, consorzi, reti soggetto con sede legale e/o unità locale operativa (con esclusione delle unità locali classificate quali magazzino o deposito) in cui si realizza il percorso di alternanza scuola lavoro nella provincia di Ferrara, iscritte al Registro Imprese o al REA della Camera di commercio di Ferrara;
  • gli enti pubblici (esclusi gli enti territoriali) e gli enti privati (es. associazioni, fondazioni, enti no profit, ecc.) che siano iscritti al Repertorio Economico Amministrativo (REA) della Camera di commercio di Ferrara

Tutti i soggetti richiedenti devono risultare iscritti nel Registro nazionale per l’alternanza scuola-lavoro.

Per quali interventi (art. 5 del bando)

  • Percorsi di Alternanza Scuola Lavoro (ASL) realizzati nel periodo 1 settembre 2018 – 30 settembre 2019
  • nella sede legale e/o unità locale dell’impresa localizzata nella provincia di Ferrara
  • intrapresi da studenti della scuola secondaria di secondo grado e dei Centri/Enti di formazione professionale previsti dal bando, sulla base di apposite convenzioni
  • da quest’anno verranno ammessi anche i percorsi di ASL realizzati attraverso la formula del Project Work o dell’Impresa Formativa Simulata, con le caratteristiche previste al punto B) art. 5 del bando.

L’agevolazione consiste in un rimborso forfettario dei costi sostenuti da imprese, enti e Scuole* per lo svolgimento dei percorsi di ASL e per le attività di progettazione e organizzazione svolte dal tutor aziendale.

* solo in caso di Project Work o Impresa Formativa Simulata, a copertura dei costi per la realizzazione del progetto (trasporti, materiale, visite…)

Il tutor aziendale potrà essere designato dall’impresa anche tra soggetti esterni alla stessa e dovrà essere in possesso di esperienza e di competenze professionali adeguate per garantire il raggiungimento degli obiettivi previsti dal percorso formativo e assicurare il raccordo tra la struttura ospitante e l’istituzione scolastica.

Il contributo  (art. 6 del bando)

Il contributo forfettario a fondo perduto sarà pari a:

  • Percorsi di alternanza scuola-lavoro tradizionali – tipo A)
    300 euro per ciascuna convenzione di ASL che riguardi complessivamente da 1 a 2 studenti;
    500 euro per ciascuna convenzione di ASL che riguardi complessivamente da 3 a 4 studenti;
    800 euro per ciascuna convezione di ASL che coinvolga complessivamente da 5 a 6 studenti;
    1.000 euro per ciascuna convenzione di ASL che coinvolga complessivamente più di 7 studenti.
    fino ad un massimo di 3 convenzioni ammissibili.
  • Percorsi di alternanza scuola-lavoro innovativi – tipo B)
    Per ogni progetto di alternanza realizzato nella formula del Project Work o dell’ Impresa Formativa Simulata viene riconosciuto un contributo forfettario di 3.500 euro di cui:
    2.500 euro all’impresa/ente;
    1.000 euro alla Scuola

Premialità:

  • 200 euro in caso di inserimento in azienda di studenti diversamente abili;
  • 100 euro in caso di partecipazione del Tutor aziendale (o dei suoi collaboratori) ai corsi di formazione organizzati dalla Camera di commercio.

Il contributo concesso sarà erogato solo a fronte dei percorsi di ASL effettivamente svolti e documentati secondo quanto previsto all’ art.7. Presentazione della domanda di contributo.

Come presentare la domanda (art. 7 del bando)

Le domande potranno essere inviate dalle ore 10.00 del 12 febbraio 2019 alle ore 24.00 dell’ 8 novembre 2019, compilando il modulo di domanda on line e allegando tutta la necessaria documentazione prevista dal bando. 

Ogni impresa può inviare una sola domanda, a conclusione delle attività, anche se facente riferimento a più convenzioni di ASL. La domanda dovrà riferirsi alternativamente a percorsi di tipo A) o di tipo B).

La trasmissione delle domande di contributo potrà essere effettuata esclusivamente con Posta Elettronica Certificata (PEC) al seguente indirizzo di posta elettronica certificata della Camera di Commercio: protocollo@fe.legalmail.camcom.it

Il messaggio di posta elettronica dovrà contenere in allegato il modulo di domanda in formato immodificabile PDF, con sottoscrizione digitale del legale rappresentante del richiedente indicando quale oggetto del messaggio: Bando per la concessione di contributi alle imprese ed enti per l’attivazione
di percorsi di alternanza scuola lavoro 19AL-PROM”

(fonte: Camera di Commercio di Ferrara)