Potranno essere finanziati interventi in Marocco, Tunisia, Burundi, Burkina Faso, Camerun, Costa d’Avorio, Etiopia, Kenya, Mozambico, Senegal, Territori dell’Autonomia palestinese, Campi profughi Saharawi e Territori liberati, Bielorussia, Ucraina.

Un’attenzione particolare è stata riservata all’Africa, per la quale il bando stanzia la maggior parte delle risorse.

Le risorse complessive a disposizione sono 1.254.000 euro, che andranno a finanziare le attività di organizzazioni della società civile (Onlus, organizzazioni non governative, organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale, cooperative sociali, enti locali).

I progetti presentati dovranno contribuire all’attuazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile (Agenda 2030 dell’Onu) individuati per i singoli Paesi, fra cui la lotta alla povertà, l’eliminazione della fame, il contrasto al cambiamento climatico, la lotta alle disuguaglianze.

Le domande potranno essere presentate solo online tramite l’apposito applicativo entro le ore 18.00 del 21 maggio 2019.

Ogni progetto potrà essere finanziato fino a un massimo del 65% del totale delle spese previste.

(fonte: Regione Emilia Romagna)