05-07-2018 – La quinta edizione si svolge dal 1° all’ 11 luglio 2018 nella bellissima cornice del Museo Archeologico Nazionale di Ferrara. Le aperture straordinarie del Museo e le visite guidate dei volontari archeologi

Il programma 2018 offre una serie di concerti e corsi di perfezionamento pianistico che mette a contatto il pubblico ferrarese sia con pianisti di fama mondiale, per la maggior parte mai ascoltati prima a Ferrara, sia con un gruppo selezionato di allievi di pianoforte di altissimo livello. Ferrara Piano Festival è anche il nome dell’associazione fondata a New York dal pianista Simone Ferraresi con il duplice scopo di organizzare annualmente il festival e di promuovere Ferrara all’estero. Grazie al richiamo dei nomi di caratura internazionale, gli allievi arrivano da tutto il mondo per partecipare alla formula unica di questo festival – una via di mezzo tra corso e concorso: in bando per gli allievi più meritevoli vi sono infatti borse di studio e concerti premio a Ferrara e New York. La realizzazione del Ferrara International Piano Festival è possibile grazie alle convenzioni stabilite tra Teatro Comunale di Ferrara, Museo Archeologico Nazionale e Conservatorio Statale di Musica “G. Frescobaldi”.

PROGRAMMA FERRARA INTERNATIONAL PIANO FESTIVAL

APERTURE STRAORDINARIE E VISITE GUIDATE – Il Museo Archeologico osserverà delle aperture prolungate continuate nei giorni di svolgimento dei concerti: 5 e 11 luglio apertura fino alle 18.30; 6 e 8 luglio apertura fino alle 20.30, lunedì 9 luglio: apertura dalle 17.30 alle 20.30

Fino all’11 luglio sarà eccezionalmente riaperta la mostra Di Spina e della Musica Perduta, la rappresentazione della musica e degli antichi strumenti musicali sui vasi attici provenienti dalla necropoli della città etrusca.

Nei giorni 5 e 11 luglio, oltre all’apertura prolungata, sarà offerta una visita guidata a cura della Direzione e degli Archeologi Volontari del Servizio Civile, con partenza alle 17.30, che riserverà particolare attenzione alla mostra sulla musica antica.