13-06-2018 – Il bilancio positivo dell’anno scolastico per gli aiuto compiti di Argenta, Ferrara e Portomaggiore. Candidature già aperte per gli aspiranti volontari

Hanno festeggiato con gioia la fine dell’anno scolastico anche i quattro punti di aiuto compiti attivi da circa cinque anni a Ferrara, Argenta e Portomaggiore. Nati all’interno della rete progettuale del Volontariato Accogliente per rispondere a un bisogno importante che è la difficoltà nello studio di molti bambini e adolescenti di diverse origini, quest’anno gli aiuto compiti hanno segnato il traguardo di circa 730 ore di apertura complessiva, 34 volontarie e volontari impegnati a favore di  97 bambini tra i 5 e i 15 anni che ne beneficiano insieme ai loro genitori.

L’ aiuto compiti è infatti un punto di riferimento per molte famiglie che faticano a seguire i propri figli nello svolgimento dei compiti di scuola, primo elemento di integrazione con i compagni di classe. I volontari, tra quelli provenienti da associazioni e privati cittadini di ogni età, si alternano nei punti pomeridiani insieme a giovani in servizio civile, educatori e tirocinanti dell’università per sostenere nello studio gli alunni delle scuole primarie e media che arrivano dopo la scuola. In ognuno di essi un volontario referente si impegna a coordinare gli altri volontari e tutti condividono tutti una forte passione educativa.

Ogni aiuto compiti offre gratuitamente aiuto nei compiti, in particolare nell’apprendimento dell’italiano da parte di bambini e ragazzi di origine straniera, ma è anche un luogo di incontro e di amicizia che non finisce con la scuola, un riferimento contro la dispersione scolastica e il disagio minorile e per l’integrazione tra italiani e immigrati di prima generazione. Negli anni questa esperienza di volontariato ha coinvolto tante persone nella comunità e diversi enti e associazioni che hanno messo a disposizione luoghi, disponibilità, tempo per la realizzazione di questa esperienza.

Da ottobre a giugno 40 bambini provenienti dalle scuole elementari dell’Istituto comprensivo Cosmè Tura, hanno frequentato per 2 o 3 pomeriggi alla settimana le attività di aiuto compiti, ospiti presso la Parrocchia di Pontelagoscuro e il Centro Sociale di Barco, con il supporto di 25 tra volontari e tirocinanti, coordinati rispettivamente da Patrizia Arnoffi e Simona Romanelli.

Ad Argenta l’aiuto compiti coinvolge 17 bambini due volte alla settimana alla Casa del Volontariato con sei volontari impegnati, e può contare su un’altra bella iniziativa che è il Pedibus, con 11 volontari che per due mattine accompagnano a scuola 12 bambini.

Mentre quest’anno a Portomaggiore l’aiuto compiti, ospitato nella Scuola materna della Parrocchia che collabora fattivamente al progetto con due ragazze in servizio civile, è diventato un appuntamento quotidiano per 42 bambini della scuola primaria con il coivolgimento di una volontaria dell’Associazione Portamico.

Ciò che unisce queste belle esperienze di volontariato sono le relazioni e la gratuità gioca un ruolo di collante tra le famiglie di diverse origini e tutta la comunità. E’ un impegno gratificante che ti spinge a conoscere l’altro e adeguare il tuo modo di comunicare alle diverse culture. E da ogni gruppo di volontari l’appello è unanime: aspiranti volontari, che aspettate a candidarvi per il prossimo anno?