02-03-2018 – Consultabili on line i dati più significativi dell’operato dell’emporio solidale ferrarese dal 4 ottobre 2016, giorno della sua inaugurazione, al 31 dicembre 2017 presentati venerdì 2 marzo in Camera di Commercio di Ferrara

Il lavoro presentato in Camera di Commercio si riferisce al periodo di rendicontazione del Mantello Emporio Solidale Ferrara dal 4 ottobre 2016 al 31 dicembre 2017, non presenta ancora caratteristiche di esaustività ma denota un forte impegno verso la realizzazione di un Bilancio di Sostenibilità, strumento impiegato dalle principali aziende italiane impegnate in progetti di Responsabilità Sociale d’Impresa. E’ stato scelto di rendicontare solo i principali indicatori per non rendere troppo onerosa né troppo complessa questa attività e non sottrarre eccessive risorse al progetto.

“Per i progetti no-profit la rendicontazione è, se possibile, ancora più strategica che in altri ambiti – dichiara Laura Roncagli, Presidente di Agire Sociale, coordinatore ed ente gestore del progetto – in quanto la trasparenza dei risultati rafforza l’impegno di tutta la comunità nella raccolta di risorse e di opportunità per accrescere l’efficacia del progetto”.

CONSULTA IL BILANCIO ON LINE

Il Mantello si compone di due parti, di pari importanza: il market e l’accoglienza. Anche se il market è l’aspetto più immediato, sono i servizi di accoglienza e ascolto il reale valore aggiunto di questo innovativo progetto di welfare.

  • CHI SONO I BENEFICIARI DEL MANTELLO: 260 persone, ovvero 67 nuclei familiari, con 54% di adulti e 46% di minori, il 57% nati in Italia e il 43% nati all’estero. L’ età media di un beneficiario è 42 anni; il 22% è laureato, il 19% diplomato, il 39% possiede licenza media, il 6% elementare, e il 14% altro
  • COSA TROVI SUGLI SCAFFALI DEL MANTELLO: cibi a lunga conservazione (27%); pasta-riso-pane-farina (25%); prima colazione (18%); cibi freschi (13%); igiene persona-pulizia casa-farmacia (4,5%); materiale scolastico (4,5%); igiene e cura prima infanzia (4%); varie (2%); olio di oliva e di semi (2%). I prodotti più difficili da reperire sono l’olio, il tonno, la carne in scatola, i prodotti per bambini
  • APPROVIGIONAMENTO PRODOTTI: 29% Aziende Partner, 27,4% raccolte alimentari Coop Alleanza 3.0, 24,3% banco alimentare, 14,9% donazioni cittadini scuole, 3,8% acquisto diretto. Le fonti di approvvigionamento risultano equilibrate e questa eterogeneità garantisce la sostenibilità
  • DONAZIONE SERVIZI – BENI RELAZIONALI:I Partner di progetto donano anche servizi, essenzialmente per due ambiti: gestione emporio e per attività diretta ai beneficiari, così distribuite:
    – per l’emporio (totale 74%): comunicazione e promozione (70,2%), logistica (19%), formazione (10,8%)
    – per i beneficiari (totale 26%): accompagnamento alla persona (43,5%), beni relazionali: attività sportive e culturali, borse di studio (30,5%), orientamento al lavoro (26%)
  • CHI SONO I VOLONTARI DEL MANTELLO E COSA FANNO: I volontari sono 51 e hanno un’età media di 47 anni, con un livello di istruzione alto (47% laurea e 49% diploma); di professione sono in prevalenza lavoratori (43%) ma anche pensionati (31%), disoccupati (18%), studenti (8%). Il loro impegno nel periodo di rendicontazione ammonta a 11.439 ore, pari a una media di 170 ore settimanali
  • CONTRIBUTI ECONOMICI: 39% contributi dal Comune di Ferrara, 24,4% partecipazione a bandi di finanziamento, 22,5% Donazioni da Partner, 11,8% Iniziative di raccolta fondi; 1,4% Donazioni da privati cittadini. Anche in questo caso è importante notare che da un punto di vista economico le fonti di finanziamento sono state eterogenee e piuttosto bilanciate
  • PROMOZIONE E COINVOLGIMENTO DELLA COMUNITÀ LOCALE: 26 le iniziative organizzate direttamente dal Mantello oppure da altri soggetti del territorio per raccogliere fondi pro-Mantello