06-12-2017 – Dal 1 dicembre 2017 chi si trova in una condizione di povertà assoluta può presentare domanda di accesso al Reddito di Inclusione, che sarà operativo dal 1° gennaio 2018. La circolare dell’Inps e il modulo da presentare ai Comuni

Dal 1° dicembre 2017 chi si trova in una condizione di povertà assoluta potrà presentare domanda di accesso al Reddito di Inclusione, che sarà operativo dal 1° gennaio 2018. L’Inps ha pubblicato la circolare con tutte le note amministrative (la 172 del 22 novembre) e il modulo da compilare per presentare domanda.

Come fare domanda per il Rei? La domanda va presentata ai Comuni (clicca qui per tutte le info relative al Comune di Ferrara), utilizzando il modello che l’Inps ha appena divulgato e richiede un’attestazione ISEE in corso di validità. La misura sarò operativa dal 1° gennaio 2018. Il Reddito di Inclusione prevede un beneficio economico che verrà erogato attraverso una carta prepagata emessa da Poste Italiane, per un massimo annuo pari per il 2017 a 5.824,80 euro, subordinato però all’adesione a un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa. Fra gennaio e giugno il Reddito di Inclusione prevede specifici requisiti oltre che economici anche di composizione del nucleo familiare (che nel nucleo ci sia almeno un componente minorenne, o una persona con disabilità e un suo genitore o tutore; o una donna in stato di gravidanza accertata o almeno un lavoratore di over55, in stato di disoccupazione), mentre dal 1° luglio queste categorie scompariranno, rimanendo solo il requisito economico.

(fonte: Vita.it)