09-11-2017 – Martedì 7 novembre firma ufficiale dell’accordo di partenariato con l’IIS Copernico Carpeggiani di Ferrara. Per i ragazzi ci saranno esperienze pratiche nelle associazioni altrenative nei periodi di sospensione scolastica. Che cosa prevede l’accordo. Adesioni aperte per tutti gli enti di terzo settore del territorio ferrarese

Come trasformare una condotta scolastica scorretta in un’occasione di crescita e relazione? Spesso la risposta si trova già chiusa nel problema e potrebbe emergere in un’alternativa possibile, come un’esperienza educativa di volontariato. Per rendere concreta questa opportunità martedì 7 novembre l’Istituto Istruzione Superiore “N. Copernico – A. Carpeggiani” di Ferrara, Agire Sociale Centro Servizi per il Volontariato e le tredici Associazioni ad oggi aderenti al progetto  – Agevolando, Amici della Caritas, Sav, Viale K, Enneci, Club Amicizia di Portomaggiore, Dialogo Aperto di Copparo, Centro Donna Giustizia, Centro di Promozione sociale Il Quadrifoglio, Nuova Terraviva, Circi, Canoa Club e IBO – hanno firmato un accordo di partenariato a beneficio di quei studenti che, tra i 1700 frequentanti attualmente L’IIS Copernico Carpeggiani , verranno sanzionati durante l’anno con una sospensione dalle lezioni. L’iniziativa vedrà anche la collaborazione fattiva di Promeco, in particolare nel primo ascolto e accoglienza degli studenti. L’intento comune è offrire a questi ragazzi un’esperienza a valenza educativa di impegno concreto in una realtà di volontariato locale, in alternativa alla sospensione. In quel periodo di tempo i ragazzi saranno accolti in un contesto associativo di relazioni mirate a obiettivi solidali, che favorirà la loro socialità e lo sviluppo di competenze che, in una parola sola, diventeranno crescita per la persona.

L’obiettivo dell’iniziativa è costruire una rete di collaborazione tra scuola e associazioni nella comunità per promuovere la cultura della solidarietà nel mondo giovanile e nella scuola, proprio a partire dai giovani che hanno più bisogno di esprimere e mettere in gioco le proprie potenzialità anche in contesti diversi e alternativi alla scuola stessa. Nel 2016 sono stati 51 gli studenti sottoposti a sospensione scolastica nell’IIS Copernico – Carpeggiani di Ferrara, una sanzione disciplinare che spesso è causata da gravi comportamenti di violenza fisica e verbale e da mancato rispetto delle regole reiterato nel tempo. Questi i dati forniti da Roberto Giovannetti, dirigente dell’IIS “N. Copernico – Carpeggiani” ai responsabili degli enti che hanno firmato l’accordo di rete. Nell’occasione è stato condiviso l’impegno di motivare questi ragazzi, dandogli la possibilità di mettere in campo le proprie competenze in modo pratico e concreto in attività extrascolastiche e scoprire il volontariato.

Al fine di realizzare questi nuovi percorsi educativi, Agire Sociale svolgerà un ruolo di coordinamento e mediazione tra scuola e associazioni locali, grazie alle risorse di relazioni e contatti costruiti in questi ultimi 20 anni con le associazioni del volontariato del territorio (oltre 400 in tutto il territorio ferrarese). In base alle richieste dell’IIS “Copernico – Carpeggiani” , il Centro Servizi Volontariato di Ferrara sarà disponibile a sondare la disponibilità delle associazioni ad accogliere i giovani delle scuole, a formare e accompagnare associazioni e tutor individuati al loro interno per ciascun ragazzo e a realizzare un colloquio di orientamento del ragazzo alle associazioni più idonee. A fronte della sospensione scolastica, verrà pertanto data la possibilità di sottoscrivere un progetto di accoglienza in associazione per il periodo corrispondente alla durata della sanzione disciplinare, che coinvolgerà il ragazzo, i docenti e responsabili della scuola, la famiglia e l’associazione.

L’accordo di partenariato è aperto all’adesione di tutti gli enti di terzo settore del territorio ferrarese. Contatti: segreteria@agiresociale.it