La Legge regionale n. 5/2016 prevede la concessione di contributi per promuovere il ruolo delle Associazioni Pro Loco, con sede nel territorio regionale, dedite principalmente all’animazione turistica e alla valorizzazione delle risorse naturali, ambientali, artistiche, storiche e culturali dei territori regionali.

Beneficiarie sono dunque le Pro Loco, aventi sede nel territorio regionale, iscritte nella sezione speciale del Registro previsto all’art. 4 della L.R. n. 34/2002 (o che abbiano presentato richiesta di iscrizione). Le Pro Loco, per poter presentare domanda, dovranno aggregarsi mediante scrittura privata.

Verranno finanziati programmi di attività aventi un budget previsionale di spesa non inferiore ad Euro 10.000,00 e non superiore ad Euro 50.000,00, e riguardanti la realizzazione di una o più delle seguenti attività:

  • attività di valorizzazione/promozione dei prodotti e servizi turistici strategici per il territorio di appartenenza
  • attività di valorizzazione del patrimonio storico, culturale, folkloristico, sociale, ambientale
  • attività di promozione dei prodotti tipici dell’artigianato e dell’enogastronomia del territorio di riferimento
  • attività legata all’organizzazione di eventi propedeutici alla valorizzazione sociale, culturale e turistica
  • attività ricreative ed educative indirizzate in particolare ai bambini e ai giovani, imperniate su corsi/seminari/incontri finalizzati alla conoscenza del territorio e delle sue tipicità, per creare senso di appartenenza e futuri “ambasciatori territoriali”
  • attività di sviluppo della capacità ospitale di comunità attraverso la realizzazione di progetti propedeutici alla costruzione di sistemi innovativi di diffusione delle informazioni territoriali.

Sono ammissibili spese per attività svolte esclusivamente dal 1 gennaio al 31 dicembre 2017 per la realizzazione dei programmi presentati, che siano state fatturate e pagate a partire dal 1 gennaio 2017 e fino al 31 gennaio 2018.

Le domande devono essere inviate entro il 15 settembre 2017, esclusivamente mediante posta elettronica certificata (PEC) della Pro Loco capofila dell’aggregazione all’indirizzo comtur@postacert.regione.emilia-romagna.it

Informazioni:

(fonte: Emilia Romagna Imprese)