Il 26 luglio 2017, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha ufficialmente annunciato la proroga del termine per l’invio del Modello 770 dal 31 luglio al 31 ottobre (clicca qui per il comunicato stampa).

Ricordiamo che sono obbligati a presentare il Modello 770/2017 tutti gli enti associativi che nel 2016 hanno corrisposto somme soggette a ritenuta, come ad esempio compensi per prestazioni di lavoro autonomo.

La proroga sopra indicata comporta anche un differimento dei termini per il ravvedimento operoso, in quanto collegati al termine di presentazione dei modelli 770/2017. In sintesi, qualora non venga rispettata la scadenza del 31 ottobre 2017 per la presentazione dei modelli 770/2016, la violazione potrà essere regolarizzata nei successivi 90 giorni.

Nel caso di omessa o tardiva presentazione della dichiarazione, si applica la sanzione dal 120 al 240 per cento dell’ammontare delle ritenute non versate, con un minimo di euro 258,00.

(fonte: CSV Cosenza)