Ecco il video del progetto (Non) è un Paese per Volontari che racconta le esperienze di volontariato proposte dalle Associazioni promotrici IBO Italia, CISV, Intercultura, CIES attraverso le testimonianze dei volontari.

“Ho conosciuto IBO qualche anno fa e mi sono avvicinata a questa realtà. Ho fatto un campo di volontariato internazionale in Bosnia insieme a ad altri ragazzi provenienti da tutto il mondo, che si sono raccolti per aiutare le popolazioni, con l’obiettivo comune di fare un’esperienza comunitaria”, racconta Elena.

Le realtà associative promotrici di questa rete interculturale condividono un’idea concreta di dialogo e pratica interculturale, che si traduce in incontro concreto tra le culture dei paesi del mondo ed esperienze di amicizia. Tutto ha senso se viene raccontato, condiviso,messo in rete.

“E’ un’esperienza che ci permette di viaggiare, comunicare e giocare con persone di altri paesi”, dice Michele, che ha partecipato a un campo di volontariato internazionale.

Diversità, sviluppo sostenibile, soluzione dei conflitti, diritti umani sono valori base per le Associazioni interculturale promotrici di tale progetto, realtà nate proprio nel Dopoguerra per ricostruire e portare aiuto, dialogo e pace nei paesi del mondo.

“Un’opportunità per crescere tutti insieme”, dice Emma

La rete interculturale ferrarese organizza incontri e laboratori nelle scuole per avvicinare le nuove generazioni a queste esperienze di volontariato e mobilità europea e internazionale e formare persone più consapevoli di sè e dell’altro.

Come fare per partecipare al progetto? E’ semplice, contattando le Associazioni promotrici singolarmente oppure la referente Ilaria su ilaria.persanti@iboitalia.org che darà un primo orientamento